“…Sono tutte cose che nessuno sa…”

cose che nessuno saTravolgente, emozionante, realistico, inaspettato e piacevole. Questo e molto altro è il tanto atteso secondo capitolo bibliografico del giovane e promettente Alessandro D’Avenia, divenuto famoso dopo l’esordio di “Bianca come il latte, rossa come il sangue”. “Cose che nessuno sa”: frase ridondante ed emblematica, nel romanzo come nella vita (d’altra parte), con cui il giovane professore gioca in modo sempre nuovo e da diversi punti di veduta.        Le risposte alle mille domande di un’adolescente, le scelte di un professore, la fonte di forza di una moglie abbandonata, il vero significato di un bacio (oltre allo “ciatu miu”)…

Sono tutte cose che nessuno sa. Margherita, quattordicenne perfettamente descritta nei suoi drammi adolescenziali, viene catapultata dal destino nel viaggio alla ricerca di un padre perduto. Circondata ma non assecondata dai tasselli più importanti del suo puzzle – una madre sconsolata, una saggia nonna, un genio per fratello, un professore imbranato e l’immancabile e tipica compagna di banco – ripiega la sua fiducia su un apparente sconosciuto dagli occhi di ghiaccio. La trama è un ordinato telaio costruito con abile intreccio, che porta ad una conclusione inaspettatamente ovvia.

Una delle tante qualità dell’autore è quella di raccontare la realtà immedesimandosi (quasi incredibilmente) in ogni personaggio come se avesse vissuto ogni storia, ogni emozione; come se avesse pianto e riso delle stesse situazioni. E questo libro ne è l’autentico esempio. In modo semplice, diretto e scorrevole (ma mai banale),con un linguaggio ricercato, diletta e stimola l’anima donando esperienze.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...